La guerra di Martin ovvero L’intelligenza della stupidità

Commedia musicale in un atto
di Francesco Silvestri

 

  “Teatro dei Dioscuri”, alla ricerca di nuovi stimoli e di nuove ipotesi di messinscena. Torna al Teatro Contemporaneo, con la nuova edizione dell’affascinante testo di Francesco Silvestri, “LA GUERRA DI MARTIN”, una favola per ragazzi ed adulti, commedia musicale in lingua, vero banco di prova per i quattro attori del cast, alle prese con una lunga serie di personaggi, attenta carrellata di un’umanità vittima ed artefice allo stesso tempo delle proprie azioni.
Scenografia essenziale “modellata” dagli attori in scena, luci e musiche efficaci delineano uno spazio e scandiscono un tempo indefiniti, in cui l’attore rivive la sempre attuale vicenda umana della guerra. 
Lo spettacolo si dipana tra momenti di sana poesia, di serena ludicità, e momenti di recitazione antinaturalistica e di epicità. E’ la storia di Martin che combatte contro la guerra e coloro che la fanno. Martin combatte a modo suo, regalando ricordi e salvando più che può vite umane. Nelle sue mani non ci sono armi, ma solo uno zaino pieno di milioni di ricordi, uno per ogni abitante della Terra. E, quando una persona muore, il ricordo che c’è di lei nello zaino scompare…
…E’ la storia di Ario, il disertore, che diventa amico di Martin e viene più volte catturato e più volte liberato dal nostro protagonista, finché purtroppo…
…E’ la storia del Generale Generalissimo Scorfi, sempre in assetto di guerra, che vive solo per la guerra, e se la guerra non ci fosse lui la inventerebbe!…
…E’ la storia della signora Morte, che non accetta ingiustizie e differenze perché davanti a lei tutti gli uomini sono uguali…
…E’ la storia della sordomuta, che vaga sola per il mondo e che s’intende a meraviglia con lo scemo Martin!
Il tema della guerra è trattato in modo sfumato, ma allo stesso modo incisivo. La guerra (ma noi diremmo tutte le vicende e i problemi della vita) va combattuta con il cuore e con la forza delle idee e non con le armi.
Martin Senzasperanza, “scemo legale”, ce lo insegna.

 

Durata 1h – Cast 8 persone (5 attori, 3 tecnici)

 

TRAILER