Il colpo della strega

di John Graham

 

Dalla voglia di divertire e di divertirsi nasce la messinscena de IL COLPO DELLA STREGA, farsa moderna in due atti in cui l’equivoco la fa da padrone.
Ancora una volta l’amante chiuso nell’armadio…pardon! nella vasca da bagno, crea alla fedifraga di turno la necessità di imbastire scuse su scuse al marito rientrato all’improvviso.
Ed è strano come Leonard (il marito) non veda Peter (l’amante) e Sally (la fedifraga) non veda Annabelle (chi è costei?). Ma Protheroe, l’accordatore di pianoforte che arriva nel momento meno opportuno, vede (pardon, è cieco) …sente tutto, partecipa a tutto e di tutto, ma non ne fa parte. Così pure MacKenzie e Andrea si ritrovano coinvolti in una girandola di situazioni nelle quali non hanno chiesto loro di entrare.

Graham ha concepito questo testo con intrecci a più livelli, per cui alle vicissitudini di Sally e Leonard, schegge impazzite all’interno della loro stessa casa, si aggiungono quelle, secondarie, ma altrettanto esilaranti, di oggetti di uso quotidiano, che quest’ autore contemporaneo riesce ad esaltare in modo efficace.
Così, tra telefonate, caffè, tè, cioccolata, sigarette e valigette, tutto si dipana e Sally potrà “preparare la cena al caro maritino tornato dal lavoro”.
Una vera e propria prova d’attori per il ritmo vertiginoso, gli incastri di entrate e uscite, le battute veloci, l’estrema caratterizzazione, il tutto immerso in un tourbillon di effetti audio e luci.
A completare l’opera, uno spazio scenico articolato ed equilibrato, che permette lo svolgimento delle numerose azioni simultanee.

 

Durata 1h 35' – Cast 10 persone (7 attori, 3 tecnici)

 

 TRAILER